La prima parte dell’atelier si è ispirata al modello di Elisabeth Bing, che nei suoi laboratori si poneva l’obiettivo di avvicinare alla scrittura gli studenti più vulnerabili attraverso un’avventura interiore. L’esperienza mi porta a ritenere che sia un modello esportabile...